Come usare i BOT su Instagram

Vorresti crescere su Instagram ma non hai abbastanza tempo? I BOT possono fare miracoli, ma bisogna saperli usare. Ecco come.

come usare i bot instagram

Aumentare i follower su Instagram in modo manuale richiede tantissimo tempo, dedizione, costanza. Per ottenere dei risultati significativi in un tempo ragionevole, dovresti trascorrere la maggior parte delle ore della tua giornata a:

  • cercare gli hashtag che ti interessano,
  • trovare e i profili target,
  • lasciare un commento sotto alle loro foto,
  • mettere centinaia di mi piace,
  • dare il follow a decine e decine di profili ogni giorno sperando che ricambino il favore con un follow-back.

E poi, rispondere a tutti i commenti e/o messaggi privati ricevuti e continuare a postare foto di qualità nelle ore in cui il traffico sulla piattaforma è maggiore, usare gli hashtag giusti, trovarne di nuovi e in voga.

Praticamente dovresti stare su Instagram h24 e scordarti della tua vita per un pò. 😱

Consiglio: se sei presente anche su altri social (certo che lo sei!) promuovi la tua attività di Instagrammer anche lì, cura il tuo seguito e fai in modo da portartelo dietro anche su Instagram. Se vuoi sapere tutto su come aumentare i follower, qui troverai la migliore guida in circolazione 👉 Come aumentare i tuoi seguaci: fino a 300 follower al giorno.

Questo articolo sull’uso dei bot è dedicato a coloro che vorrebbero far crescere velocemente il proprio profilo Instagram ma non ne hanno il tempo oppure, nonostante gli sforzi manuali, ancora non sono riusciti a incrementare il numero dei propri seguaci in maniera significativa.

Conosci il detto inglese “The rich get richer” ossia “I ricchi diventano più ricchi”? Significa che se hai grossi numeri attirerai parecchi altri follower in maniera esponenziale solo perché impressionati da quelli prima ancora che dalle tue foto. Le persone tendono a fidarsi di quello che fa la massa. Se vedono che ti seguono tantissime persone, si convinceranno del fatto che il tuo profilo ha una certa autorevolezza!

Tutto sta nel cominciare. E i bot danno una bella mano!

Prima di iniziare scegli il tuo tra 👉 i migliori BOT per Instagram del 2018 🔥

Indice dei contenuti:

BOT Instagram: cosa sono?

Si tratta di software che permettono di mettere mi piace, commentare e seguire persone in maniera automatica senza farti muovere un dito!

Questa tecnica è utilizzata per lo più da quegli utenti che sono riusciti a costruire profili con migliaia di seguaci in poco tempo. L’obiettivo, naturalmente, è fare in modo che i following si trasformino in follower, e che i like e i commenti sui profili degli altri utenti portino like e commenti sul tuo profilo. Insomma ci si affida un po’ alla logica del follow-back, per capirci.

Di BOT per Instagram se ne trovano moltissimi sia a pagamento che gratis in italiano: Instagress il più famoso (che purtroppo è stato chiuso), Followadder e RoboLike per citarne alcuni.

Come funzionano i BOT Instagram?

Tutto molto semplice. Ti spiego: basta inserire sul BOT gli hashtag da seguire e lui non farà altro che inserire giorno dopo giorno, ora dopo ora, mi piace a tutte le immagini con quei specifici hashtag.


Ciò significa che il BOT, durante le 24 ore della giornata, mettere like a migliaia di foto utilizzando il tuo profilo. Il risultato? alcune tra queste migliaia di persone a cui il software ha messo un mi piace sicuramente daranno un’occhiata al tuo profilo e, se interessate, inizieranno a seguirti. Con questa tecnica si riescono ad avere anche fino a 200 followers al giorno, non male come cosa no?

Come si usano i bot?

Per usare i bot senza correre il rischio di essere bannati da Instagram, basta ricordarsi sempre del loro scopo: aumentare l’engagement per massimizzare l’esposizione del tuo profilo.

I bot interagiscono con gli altri per tuo conto, quindi bisogna fare in modo che l’interazione sembri più reale possibile.

Vediamo le tre principali funzioni che questi software assolvono:

❤ Mi piace automatici (o autolike)

Non mi stancherò mai di dire quanto sono importanti i “mi piace”, sia quelli ricevuti, sia quelli dati.

I like ricevuti sono fondamentali perché grazie ad essi l’algoritmo di Instagram considera le tue foto rilevanti e interessanti per gli utenti.

I mi piace lasciati, invece, sono come le briciole di Pollicino: servono per mostrare apprezzamento e fare contento l’ego altrui, ma nello stesso tempo lasciano una traccia del tuo passaggio. Sono fondamentali per fare engagement e farti notare dai profili che vorresti tra i tuoi follower.



Bot come InstaZood sono autoliker in grado di mettere fino a 80 “mi piace” all’ora alle foto considerate più rilevanti, sulla base degli hashtag da te inseriti nelle istruzioni.

Ora, immagina di doverlo fare tu: 80 mi piace ogni ora per 24 ore,  7 giorni alla settimana.

Capisci che non avresti una vita.

Per ogni cento like lasciati a non following, in media dovresti avere almeno 5 o 6 nuovi follower (fonte Neil Patel). Dovresti ottenere come minimo 115 nuovi follower al giorno, ben 806 alla settimana.

80 like x 24h = 1920 like al giorno

100 : 6 = 1920 : nuovi follower giornalieri

Nuovi follower giornalieri = (1920 x 6)/100 = 115.

115 x 7 = 806,4 nuovi follower settimanali 

🎉Evviva gli autoliker 🎉

💬 Commenti Automatici

I commenti automatici sono un po’ più delicati da gestire.

È fondamentale trovare un equilibrio tra automazione e autenticità affinché gli utenti non si sentano presi in giro e li considerino spam.

Il tuo scopo non è spammare ma interagire, ricordalo sempre.

Come fare? .

Il lavoro grosso va fatto a monte: devi raffinare al massimo la ricerca del tuo target. I commenti automatici devono essere estremamente coerenti coi contenuti delle foto del target, per fare in modo che questi utenti si sentano davvero considerati e invogliati ad interagire con te.

Esempio:

Se il tuo target appartiene alla categoria dei food blogger, un commento del tipo:

“It looks delicious! I will surely try it, thanks for sharing!”

sembra più sincero e con qualche probabilità otterrai anche una risposta.

Commenti automatici del tipo:

“Nice pic!”

“💥”

“⚡⚡⚡”

“👏👏👏”

“🙌”

“Cool photo! 👍  Check out my profile, my content could interest you!” 

Saresti invogliato a rispondere o vedere il profilo di chi lo ha postato? Non credo.

🙎‍♂️/🙅‍♂️ Follow-Unfollow automatici

È una tecnica che funziona. Checché se ne dica, il follow-unfollow funziona, ma devi saperlo fare. Devi dare al bot le tempistiche giuste per non bruciarti la credibilità.

Tutto ruota intorno a due variabili: il targeting e il tempo.

Mi ripeto ancora una volta, scegliere bene le categorie target è fondamentale.

Se individui gli utenti che davvero sono interessati ai tuoi contenuti (ad esempio sbirciando tra i follower dei profili i cui risultati sono il tuo obiettivo) questi saranno ben contenti di seguirti a prescindere dal tuo follow!

Se sei una fashion blogger con uno stile ben preciso, vedrai che le migliaia di ragazze che su Instagram già seguono centinaia di profili come il tuo, seguiranno anche te per trovare ispirazione. lo stesso vale se sei uno chef, se sei un fotografo o se sei un appassionato di numismatica o libri.

Trova le persone che amano la stessa cosa che ami tu, che possono identificarsi con te e che da te possono trarre ispirazione, idee, novità, consigli. Non è il tuo follow che vogliono, sono i tuoi contenuti che per loro hanno valore. Per questo, nel momento in cui smetterai di seguirli, con molta probabilità loro non lo faranno e ti resteranno fedeli.

Stai creando un legame anche se la tecnica è un pò brutale.

Ecco perché metterti a seguire gente a caso sperando di essere ricambiato non ti porterà nulla: queste persone non interagiranno con te, non metteranno like e non commenteranno. Infine, annoiati, se ne andranno.

Il fattore tempo: se inizi a seguire degli utenti e li abbandoni subito dopo che ti hanno ricambiato il follow, questi se ne accorgeranno, ci resteranno male e ti abbandoneranno.

L’unfollow va pianificato. Fai passare del tempo, fai in modo che non si accorgano che hai smesso di seguirli. Di sicuro qualcuno se ne accorgerà (ci sono tante app con cui poterlo controllare) ma la statistica sarà dalla tua parte se non avrai fretta.

Ora che hai capito come vanno usati i bot, non ti resta che stilare una lista delle priorità. Analizza il tuo account e individua il tipo di engagement di cui hai più bisogno.

Rischi e limiti dei BOT

Usare i bot su Instagram è sicuramente vantaggioso perché:

  • fa risparmiare tantissimo tempo
  • aumenta la visibilità
  • porta follower reali

Tuttavia vi sono dei rischi di cui devi essere consapevole e in cui non incorrerai se seguirai i consigli di questo articolo.

Il primo rischio è che Instagram ti blocchi l’account. Ci sono dei limiti orari al numero di like, commenti e follow che vanno assolutamente rispettati.

Il blocco è temporaneo, ma evitarlo è meglio. Non solo: gli utenti possono a loro volta segnalare a Instagram account che ritengono fake o spammer. Risultato? Rischi il blocco.

Quali sono questi limiti?

Dipende da quanto è ‘giovane’ un account, dal numero di follower, dal livello di interazione. Inoltre sono limiti indicativi e mai definitivi perché Instagram non ama i bot e potrebbe decidere di cambiare le regole in qualsiasi momento.

Limite giornaliero al numero di Follow

  • Account nuovi (aperti da meno di tre mesi): minimo 300 nella prima settimana, poi gradualmente si può salire a 800 al giorno.
  • Account con più di tre mesi: max 40-50 follow/unfollow all’ora, quindi max 960 – 1200 follow/unfollow al giorno.

Limite giornaliero al numero di Mi piace

  • Calcolare 1,5 x numero di follow giornalieri

Quindi se segui 500 profili in un giorno, potrai al massimo mettere 750 like.

Limite giornaliero al numero di commenti 

  • Max 250.

Conclusioni

L’automazione su Instagram può rivelarsi un aiuto valido per far crescere il proprio profilo attraverso l’engagement pilotato, solo se è parte di una strategia ben pensata.

  • Definisci i tuoi obiettivi
  • Cerca il tuo target
  • Istruisci i bot

Ricorda sempre che il numero di follower è importantissimo ma da solo non è sufficiente per avere successo su Instagram come su qualsiasi altra piattaforma. La differenza la devi fare tu con i tuoi contenuti.

Se hai deciso di affidare ai bot la guida del tuo o dei tuoi profili Instagram, leggi qui per trovare quello più adatto alle tue esigenze.

Se invece non sei sicuro e vorresti veder crescere il tuo account senza correre rischi, affidati a Instaplus!

Condividi questo contenuto

No Comments

Leave a Reply