Come usare gli hashtag su Instagram nel modo migliore

Come usare gli hashtag su Instagram

18/01/2018

Non riesci ad aumentare la tua visibilità su Instagram? Forse non stai usando gli hashtag giusti! Qui troverai un’utile guida all’utilizzo corretto dei migliori hashtag su Instagram.

La maggior parte degli utenti Instagram è convinta di saper usare gli hashtag credendo di accrescere la popolarità del proprio account utilizzando ripetutamente sempre e solo quelli più popolari senza combinarli in modo efficace.

Ma i loro profili crescono poi davvero?

Usare gli hashtag (se ne vuoi sapere di più su cosa sono ecco il link a Wikipedia) è necessario se si vuole espandere la propria presenza su Instagram, creare maggiore engagement o una vera e propria comunità intorno al proprio account, ma bisogna farlo bene e sapere innanzitutto cosa sono, come funzionano e come usarli.

Indice dei contenuti:

come usare gli hashtag su Instagram

Perché usare gli hashtag su Instagram

Gli hashtag ti fanno guadagnare follower: usare gli hashtag ti permette di essere trovato su Instagram in modo diretto e immediato.

Infatti gli utenti instagram interessati a un determinato tipo di contenuto, navigheranno nella piattaforma alla ricerca di profili collegati a quel contenuto.

Gli hashtag sono un po’ come delle indicazioni stradali: indicano la direzione da seguire per raggiungere il posto desiderato, ecco perché è fondamentale sapere come guidare gli utenti fino al nostro account.

Gli hashtag fanno guadagnare più like: i like sono importantissimi, anche se non provengono dai tuoi follower.

Se ottieni tantissimi like subito dopo aver postato la fotografia usando l’hashtag giusto, l’algoritmo di Instagram ti premierà facendola comparire più volte nella sezione esplora, il che si traduce in una maggiore esposizione ad un numero sempre maggiore di utenti, che metteranno like o che incuriositi apriranno il tuo profilo e potranno decidere di darti il follow.

Vedi quanto potenziale si nasconde in un hashtag?

E ne puoi usare fino a 30 per foto: 30 occasioni per raggiungere chi ti sta cercando. Condividendo poi il tuo post anche sugli altri social, l’opportunità di raggiungere un numero ancora maggiore di utenti si moltiplica a dismisura.

Quindi se il tuo account Instagram non sta crescendo come vorresti nonostante l’uso degli hashtag, probabilmente non stai usando quelli giusti nel modo giusto.

Quali sono gli hashtag migliori?

Sono hashtag coerenti col contenuto delle tue foto (che devono sempre essere di qualità, ricordalo) e delle tue didascalie e che raggiungono il tuo target, portando un sempre maggior numero di like e followers.

In breve, sono quelli che accrescono la visibilità del tuo account.

👉 Qui troverai l’elenco dei migliori hashtag di tendenza per il 2018, comodamente raggruppati per categoria, che dovrai solo copiare nella didascalia delle tue foto.

Come usare gli hashtag su Instagram per aumentare i follower e i Mi Piace?

Non è sempre facile trovare la la combinazione perfetta che lancia il tuo post, ma questa guida ti consentirà di scoprire come mettere insieme gli hashtag giusti per ottenere il massimo da ogni tua foto! 

Seguendo questi consigli, sperimentando e provando, riuscirai in poco tempo a padroneggiare gli hashtag come un professionista!

Innanzitutto devi saper distinguere tra tre tipologie principali di hashtag per poter individuare quelle più adatte al tipo di follower che intendi attirare o eventualmente combinarle insieme.

All’interno della categoria che riterrai più adatta, andrai ad inserire gli hashtag che corrispondono al contenuto della tua foto, come quelli che trovi già pronti da usare nell’articolo menzionato prima.

Vediamo insieme quali sono queste tipologie:


🔵 Branded: sono hashtag unici, creati da brand o business o da singoli individui che intendono fare di se stessi un vero e proprio brand.

Nota bene: il branded hashtag si usa per affermare e accrescere l’identità di business, ma usato da solo non basta per espandersi su Instagram. Di solito viene affiancato ad altri e si fa in modo che i propri follower lo usino nelle didascalie delle loro foto attraverso contest e giveaway.

cliomakeup come utilizza gli hashtag

Un esempio pratico: ecco come Clio Make Up usa il suo branded hashtag #cliomakeup in un giveaway.

🔵 Community: sono hashtag tematici usati per connettere  utenti che hanno gli stessi gusti, interessi o stili di vita o qualsiasi passione che possa accomunarli.

Spesso sono creati da account con un enorme seguito, che invitano i propri follower a usare i loro hashtag per dar loro la possibilità di essere pubblicati sul loro profilo ed essere esposti ad un pubblico enorme. I community hashtag offrono davvero una bella chance da sfruttare, per farsi conoscere.

Ecco due esempi: 

hashtag location

nel primo vediamo che l’hashtag #booklover è estremamente generico e potrebbe essere un’occasione sprecata usarlo al posto di un altro hashtag più di nicchia.

#whatitalyis è invece un po’ più specifico ed è allo stesso tempo anche un branded hashtag, in quanto esiste anche il profilo e il sito di whatitalyis, che ripubblica le foto degli instagrammers partecipanti alla comunità degli amanti del Belpaese.

🔵 Location: sono hashtag geografici, utili per indicare non tanto dove la foto è stata scattata (per quello c’è la funzione  di localizzazione collegata alla mappa), ma per raggiungere i potenziali follower in una determinata area geografica, che può essere una città, una regione o uno Stato.

Anche se non esiste la ricetta perfetta o la formula magica per ottenere la combinazione di hashtag, otterrai dei risultati notevoli già soltanto inserendoli in modo proporzionato all’interno delle didascalie.

Hai 30 hashtag a disposizione da combinare, quindi, per esempio, potresti mixare:

  • il tuo branded hashtag (se ne hai uno o se se hai intenzione di crearlo)
  • community hashtag estremamente affini ai tuoi contenuti;
  • hashtag tematici che descrivono esattamente il contenuto della tua foto (ne trovi tantissimi in questo articolo: i migliori hashtag);
  • branded hashtag di profili che fanno solo repost delle foto degli altri utenti;
  • location hashtag per farti conoscere dagli utenti dell’area in cui ti interessa (eventualmente) farti notare.

Conclusione

Dovrebbe essere più chiaro ora perché usare hashtag a caso solo perché popolari è una strategia che non può funzionare: gli hashtag estremamente generici, non più di tendenza o inventati sul momento, non li cerca nessuno su Instagram.

Devi pensarli come parole chiave, un po’ come quando cerchi qualcosa su Google. Allo stesso modo non può funzionare l’imitazione delle strategie altrui: solo perché sono efficaci per gli altri non significa che automaticamente saranno efficaci anche per noi.

Per questo è necessario individuare di volta in volta gli hashtag giusti, di tendenza e più popolari ma restando sempre all’interno della tua nicchia.



A questo punto non resta che metterti alla prova e sperimentare quali combinazioni di hashtag sono più efficaci per il tuo profilo. Prova a farlo con le tue prossime foto e vedrai che noterai la differenza.

Ti consiglio di leggere la mia guida su come aumentare fino a 300 follower al giorno su Instagram.

Ultima cosa ma non meno importante: se usi le Storie, usa gli hashtag anche lì. Ma dei trucchi su come trarre il massimo dall’utilizzo delle Storie ne parleremo la prossima volta!

Condividi questo contenuto

Articoli che potrebbero interessarti

No Comments

Leave a Reply