Fashion Blogger

Come guadagnare con un Fashion Blog

22/11/2016

Quanto guadagna una fashion blogger? Come guadagna una fashion blogger? Ma il fashion blogger è un lavoro? Si può vivere con un fashion blog? Voglio dare una risposta definitiva a queste domande.

come guadagnare con un blog di moda

come guadagnare con un blog di moda

In molte mi avete chiesto se realmente si può fare del fashion blogging una professione dalla quale guadagnare abbastanza per vivere.

La risposta è si, ma ovviamente non tutti ce la fanno. Ancora una volta l’ingrediente base per il successo è la passione, seguita da un’altrettanta importante strategia di marketing vincente.

… Passione: se non c’è quella alla base di tutto, in particolare all’inizio, quando le energie impegnate sono tantissime e non immediatamente ripagate dai risultati, si rischia di fare un flop e di buttare tutto all’aria.

Si, perché è inutile pensare di creare un fashion blog caricando qualche fotografia, qualche evento, aggiornarlo di rado e poterci guadagnare.

Per guadagnare con un Fashion Blog infatti bisogna sempre stare al passo, aggiornarsi ed aggiornare i contenuti seguendo una precisa strategia.

A tal proposito ti potrebbe tornare utile leggere questi articoli:

Ma torniamo alle domande che mi avete posto in tante e diamo una risposta definitiva!

Quanto guadagna una fashion blogger? Fashion Blog, numeri e speculazioni varie.

Le fashion blogger di successo (es. Chiara Ferragni, Chiara Nasti ecc.) guadagnano tanto, questo oramai è chiaro a tutti (anche se sono in molti a non crederci).

Ma quanto si guadagna con un Fashion Blog?

quanto guadagna una fashion blogger

quanto guadagna una fashion blogger

Ti faccio qualche esempio: Chiara Ferragni con il suo fashion blog The blond Salad ha fatturato 8 milioni di euro solamente nel 2014.

Danielle Bernstein, una blogger che lavora principalmente con Instagram e che gestisce il blog We Wore What. La ragazza ha che con 992.000 seguaci su Instagram, le industrie della moda la pagano dai 5.000 ai 15.000 dollari per far apparire i propri capi nei suoi scatti.

Oppure Nicoletta Reggio che nel 2012 ha dichiarato di guadagnare solo dal suo blog Scent of Obsession 800 euro al mese nel 2012 (senza considerare le affiliazioni e buoni acquisto da spendere online).

Fabio Attanasio, con il suo fashion blog The Bespoke Dudes è riuscito a catturare l’attenzione ditanti interessati alla moda maschile, dedicandosi al suo blog non convenzionale con costanza e passione guadagnandosi un ottimo stipendio mensile 🙂

Questi sono solo alcuni esempi di fashion blog Italiani e internazionali che hanno cambiato la vita a chi li ha creati.

Ma mettiamo da parte i casi di successo e vediamo come guadagnare con un fashion blog. (O vuoi creare il tuo blog di moda già adesso?)

Come guadagnare con un blog di moda? Strategie di guadagno

Passiamo alla parte operativa: come guadagna una fashion blogger?

come guadagnare soldi con un fashion blog

come guadagnare soldi con un fashion blog

Alcuni sostengono che con un blog di moda non ci si guadagna, altri dicono il contrario.

Io personalmente dal mio “fashion marketer blog” ci guadagno e voglio condividere i miei segreti con te

Per prima cosa bisogna fare una distinzione tra due diverse forme di guadagno:

  • Guadagni passivi, come ad esempio: banner pubblicitari, affiliazioni, post sponsorizzati ecc..
  • Guadagni attivi, come: sfilate, eventi, servizi, corsi, ecc…

Comprendo che potresti non capire – non è semplicissimo come concetto – allora ti spiego meglio 🙂

Ecco qualche esempio e le definizioni di guadagni passivi:

  • Affiliazioni: colleghi tramite un link i prodotti di e-commerce come Amazon o Ebay e guadagni commissioni sugli acquisti effettuati dai tuoi lettori. I programmi di affiliazione per il settore fashion che ti consiglio sono:

Zanox
Tradedoubler
Zalando

  • Banner pubblicitari: guadagni a seconda del numero di visitatori che visualizzano o cliccano sui banner ospitati sul tuo fashion blog. Google AdSense è il principale programma per ospitare banner pubblicitari sul tuo sito.
  • Post sponsorizzati: le aziende del fashion ti pagano per scrivere le recensioni dei loro prodotti. Ti consiglio di contattarle direttamente e di presentarti come Fashion Blogger e di proporti di scrivere per loro.

Vengono chiamati guadagni passivi perché, una volta inizializzati, non presuppongono altro impegno, se non minimo. Derivano direttamente dal fashion blog perché è proprio il blog che vende e lavora per te anche mentre dormi.

Definizione ed esempi dei diversi guadagni attivi:

  • Conferenze: le azienda della fashion industry ti pagano per tenere un discorso a qualche programma in TV che parla di moda.
  • Eventi: vieni pagata per presenziare ad eventi o sfilate di moda e per promuoverle sul tuo blog e sui tuoi canali social Instagram e Facebook.
  • Consulenze: vieni pagato ad ora o a giornata per fare consulenze (che outfit usare in una particolare serata ecc.) di persona o via skype.

I guadagni passivi sono i miei preferiti: quanto è bello presenziare alle sfilate di moda a Milano o a Parigi?!

I guadagni attivi invece sono dovuti alla fama che ha il tuo blog. Però bisogna precisare: non è il blog che guadagna ma sei tu che guadagni vendendo i tuoi servizi, i tuoi consigli di moda o veri e propri corsi su come vestirsi. In questo modo non guadagni dal blog, ma grazie al blog.

Chiariamo il tutto con un esempio (oppure se non vedi l’ora i iniziare crea subito il tuo blog).

Altri metodi per guadagnare con un blog

Esistono tanti altri modi per guadagnare con un fashion blog.

Prendiamo il caso di Chiara Ferragni che, come ho già detto in precedenza nel 2014 ha fatturato la straordinaria cifra di 8 milioni di euro.

In tantissimi pensano che li abbia guadagnati con il suo blog, ma si sbagliano. Chiara li ha guadagnati GRAZIE al blog. La differenza è tanto sottile quanto fondamentale.

Il successo di Chiara lo si deve al blog The Blond Salad che gli ha permesso di guadagnare questa cifra, anche se la maggior parte di questi guadagni sono imputabili all’ecosistema Chiara Ferragni e non al suo blog.

Chiara possiede una sua linea di scarpe e ha collaborazioni di ogni genere con altri brand.

Secondo alcune voci di corridoio, soltanto il 30% dei guadagni della blogger arriverebbero direttamente dal sul fashion blog. Tutto il resto è frutto dei suoi progetti imprenditoriali. Ne è un esempio la vendita della sua linea di scarpe, felpe e cover per cellulari.

Pronte a entrare a far parte della classifica di fashion blogger più famose d’Italia?

Conclusioni

Una volta che il tuo fashion blog (crealo ora) sarà diventato famoso e di successo ti accorgerai che le modalità per guadagnare sono pressoché infinite.

Potresti, fin da subito, promuovere prodotti affiliati dai vari store, vendere i tuoi servizi, offrire consulenze su come vestirsi, guadagnare con i banner pubblicitari e guadagnare con i post sponsorizzati.

Se sei arrivata fin qui, vuol dire che hai letto tutto l’articolo e non posso che ringraziarti e definirti come una persona persistente 🙂

Ricordatelo… essere persistenti è la qualità che accomuna tutte le fashion blogger di successo!

Anche i i risultati non saranno immediati, tu persisti!!

Strumenti utili per fashion blogger citati in questo articolo

STRUMENTI PER PORTARE VISITATORI AL BLOG DI MODA

Seozoom è uno dei miei tools preferiti per la SEO, inoltre è uno dei pochissimi ad essere in lingua italiana (e questo facilita molto le cose).

Il blog di moz.com è uno dei migliori blog a livello internazionale per imparare le diverse strategie per guadagnare dal proprio blog (unica pecca è che è in inglese).

LIBRI UTILI

COSME PROCEDERE?

Procedi con Creare un fashion blog con WordPress: la guida definitiva

TI SERVE AIUTO?

Contattami gratuitamente compilando il form di contatti, mi puoi chiedere qualsiasi cosa ha a che fare con il mondo delle Fashion Blogger e delle Instagram Star, oppure usufruisci del servizio Premium Fashion Blog


Leggi anche: